Parto a domicilio

Nascere in casa a Modena

Partorire e nascere a casa è una delle possibili scelte che ogni donna in stato di gravidanza fisiologica può prendere. Il parto a domicilio richiede l'assistenza dell'ostetrica, a volte di due ostetriche, oppure di un'ostetrica e della presenza di una doula. Il vecchio Protocollo Klostermann indica che se la donna è in stato di salute, se il bimbo è in posizione cefalica, se non c'è sproporzione fetopelvica, se il bambino è unico, dopo la 37ª e prima della 43ª settimana di gravidanza, il parto può svolgersi in modo naturale.  La madre non deve avere il diabete e l'emoglobina dovrebbe essere pari o superiore a 9.5. Il bambino, avere un peso compreso fra 2,6 e 4,5. 

 

Il parto in casa è sicuro? Una ricerca olandese del 2009 eseguita su 530.000 nascite, e pubblicata sul “British journal of Obstetrics and Gynaecology”, dimostra che "il parto in casa, se la gravidanza è fisiologica, è sicuro come in ospedale”. Da un recente studio olandese pubblicato il 13 giugno 2013 sul British Medical Joural emerge che il parto in casa presenta meno complicazioni rispetto al parto ospedaliero.

 

I vantaggi di partorire in casa, sono numerosi: l'intimità e la familiarità del proprio ambiente facilitano il travaglio e il parto, la possibilità di scegliere movimenti e posizioni fisiologiche durante il travaglio ed il parto in un ambiente più favorevole alla donna, e la possibilità di essere assistita da una o più figure familiari. Dopo la nascita è più facile stabilire un contatto immediato tra mamma e bambino, il che agevola sin dall'inizio l’allattamento al seno.

In Emilia Romagna abbiamo una legge che norma il parto a domicilio e in casa maternità, e che prevede una parte di rimborso.

Legge Regionale dell'11 agosto 1998 n. 26 "Norme per il parto nelle strutture ospedaliere, nelle case maternità e a domicilio" e Delibera n. 10/1999 "Criteri e modalità attuative per il parto extra-ospedaliero": direttiva alle aziende sanitarie della regione Emilia-Romagna in applicazione dell'art.3, comma 2, della L.R. n. 26/1998.

 

A Modena dal 2008 le ostetriche del Policlinico e dell'ospedale di Carpi assistono anche a domicilio, con l'assistenza gratuita per le famiglie.  

Per informazioni: Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia Carpi

 

Tel. 059/659302 Ostetricia e ginecologia - Tel 059/659111 Centralino 
Responsabile: dott. Paolo Accorsi.

 

 

 

LEGGE REGIONALE 11 agosto 1998, n.26.pdf
Documento Adobe Acrobat 42.3 KB
Criteri e modalità attuative per il part
Documento Adobe Acrobat 190.3 KB